Archivi autore: riccardo

Ho letto “Ritorno a Baraule” di Salvatore Niffoi

Ma lei Johnny Guitar l’ha mai sentita nella versione degli Sciedovs, che in italiano sarebbero le Ombre? Dovrebbe ascoltarsela, è la musica languida del serpente, la musica degli amori perduti. Carmine Pullana torna al suo paese, Baraule, dopo tanti anni … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Mare | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Ho letto “La ferocia” di Nicola Lagioia

È nelle possibilità che il più bel bocciolo nasconda un laido verme. Con questa lettura sono precipitato dentro una scrittura complessa, un bel romanzo e una saga famigliare che mi ha richiamato Alessandro Piperno, praticamente coetaneo di Lagioia (ed entrambi vincitori … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Ho letto “Ah l’amore l’amore” di Antonio Manzini

Magari avevano messo anche il suo rene quattro giorni prima nei sandwich. Vale quanto ho scritto per Elefante a sorpresa di Joe R. Lansdale. E cioè che i libri seriali hanno degli alti e bassi e non sempre mantengono lo … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Ho letto “Le parole sono pietre” di Carlo Levi

Lo spunto per cercarlo mi è arrivato ancora una volta leggendo un libro di Vincenzo Consolo, nella fattispecie Cosa loro. Poi mi sono accorto di averne una copia in casa da molto tempo, una ristampa del 1962 della prima edizione … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 1 commento

Ho visto “Jojo Rabbit” di Taika David Waititi

Mi sembra una buona idea far uscire nelle sale Jojo Rabbit a ridosso del Giorno della Memoria. Ogni anno in gennaio esce qualche film sull’Olocausto, ricordo per tutti Train de vie (1999), La chiave di Sara (2012), Il figlio di … Continua a leggere

Pubblicato in Cinema | Lascia un commento

Ho letto “Elefante a sorpresa” di Joe R. Lansdale

Dovete avere un po’ di pazienza con noi anziani, quando si tratta di dispositivi elettronici. I libri seriali hanno un rischio, è difficile mantenere sempre lo stesso livello. Un’osservazione che vale per tutti gli scrittori eccessivamente prolifici. Lansdale lo è … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Ho letto “Turbine” di Juli Zeh

Il diabolico nell’uomo consiste nel volere eternamente il Bene e praticare eternamente il Male. Questo romanzo è uno straordinario spaccato delle società contemporanee, alle prese con problemi ecologici di non difficilissima soluzione ma per i quali occorre una larga convergenza … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Società | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Ho letto “Cosa loro” di Vincenzo Consolo

“Un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità.” Questo libro raccoglie una selezione degli articoli scritti dal giornalista e scrittore Vincenzo Consolo sulla Mafia. Lo scrivo con la M maiuscola perché è subito lui che ci … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Società | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Les Rois Vagabonds e un concerto per due clown

Quando la clownerie incontra la musica siamo ai livelli più elevati del mondo dello spettacolo. Lo si comprende al Café Müller di Torino dove in questi giorni sono di scena Les Rois Vagabonds con il loro Concerto pour deux clowns. Mi … Continua a leggere

Pubblicato in Arte, Musica, Teatro, Torino | Lascia un commento

Non c’è “Cuore” senza “Testa”, direbbe il Mantegazza

Dopo aver letto L’anno 3000, romanzo fantascientifico ma non troppo di Paolo Mantegazza (Monza 1831 – Lerici 1910), medico fisiologo, antropologo, divulgatore scientifico e culturale, scrittore, mi ero ripromesso di leggere Testa, l’altro suo unico scritto letterario e non scientifico. Amico … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Politica, Società | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento