Category Archives: Libri

Ho letto “Benedizione” di Kent Haruf

Lui le lanciò un’occhiata da un capo all’altro del tavolo. Hai intenzione di fare così per tutta la sera? Così come? Come se avessi le emorroidi. Ho ritrovato l’America rurale e provinciale di Steinbeck e di Faulkner, scrittori che ahimè … Continue reading

Posted in Libri | Tagged , , , , , | Leave a comment

Ho letto “Il giardino delle storie intrecciate” di Claudia Manselli

Un piccolo libro che è una sorpresa. Molto torinese. Di una torinesità che trovo racchiusa in un breve passaggio: In fondo è così. Si apprezzano le cose soltanto quando si perdono. Ogni riferimento a quanto a Torino abbiamo e poi … Continue reading

Posted in Libri, Torino | Leave a comment

Ho letto “La terra dei sogni” di Vidar Sundstøl

Non essere triste se ti sembra di non appartenere a un determinato posto. Vuol dire che le tue opportunità stanno altrove. Forse sei una di quelle persone che si creano il loro mondo mentre sono in cammino. Queste parole pronunciate … Continue reading

Posted in Libri | Leave a comment

Ho letto “Retablo” di Vincenzo Consolo

Rosalia. Rosa e lia. Rosa che ha inebriato, rosa che ha confuso, rosa che ha sventato, roso che ha róso, il mio cervello s’è mangiato. Rosa che non è rosa, rosa che è datura, gelsomino, bàlico e viola; rosa che … Continue reading

Posted in Libri, Viaggi | Tagged , , | Leave a comment

Ho letto “Morte di un ex tappezziere” di Francesco Recami

Mi dichiaro in lutto. E’ morto Amedeo Consonni. Finito, stecchito! E’ facoltà degli scrittori far morire ad un certo punto i loro eroi seriali. Perché a tirarla per le lunghe le storie finiscono per diventare stucchevoli. Per l’ex-tappezziere appassionato di … Continue reading

Posted in Libri | Tagged , , , | Leave a comment

Ho letto “Olive Kitteridge” di Elizabeth Strout

Olive è una donna grossa. Ne è consapevole, ma non è sempre stato così, e ancora le sembra di doversi abituare. E’ vero che è sempre stata alta, e spesso si è sentita goffa, ma il fatto di essere grossa … Continue reading

Posted in Libri | Tagged , , , | Leave a comment

Ho letto “Un delitto da dimenticare” di Arnaldur Indriðason

Mi piace molto la saga di Erlendur Sveinsson, il poliziotto islandese inventato da Arnaldur Indriðason. In ogni romanzo c’è un caso contingente da risolvere, ma l’introverso poliziotto trova sempre il modo di aggiungere anche la riapertura di un cosiddetto ‘cold … Continue reading

Posted in Libri | Tagged , , , , | Leave a comment

Ho letto “7-7-2007” di Antonio Manzini

Si guardò le scarpe, il sedicesimo paio di Clarks che aveva acquistato in dieci mesi, il paio più fortunato. Leggo con assiduità i romanzi di Antonio Manzini perché, ambientati in Valle d’Aosta, mi riportano un po’ a casa. Delle caratteristiche … Continue reading

Posted in Libri | Tagged , , , , , | Leave a comment

Ho letto “China Girl” di Don Winslow

Neal Carey lo sapeva: quando apri una porta non sai mai per certo che cosa entrerà. Avvincente come un romanzo di Don Winslow. Dopo questo libro lo posso confermare. Qui non ci sono Art Keller, Boone Daniels, Frank Decker, Bobby … Continue reading

Posted in Libri | Tagged , , , , , | Leave a comment

Ho letto “Due amori” di Stefan Zweig

Esistono delle ore vuote e prive di contenuto che nascondono in sé il destino. Sorgono come nere nubi indifferenti che vengono per poi perdersi di nuovo, ma rimangono ostinate e caparbie. Con l’acuta capacità di osservazione dell’animo e dei comportamenti … Continue reading

Posted in Libri | Leave a comment