Archivi del mese: luglio 2011

Ho letto “Abito da sera” di Yukio Mishima

“Ah, organizzeremo una festa meravigliosa, nessun ospite vorrà andarsene prima delle due o delle tre! E saranno tutti in abito da sera!” Sembra scritto con la mano sinistra, tanto rimane in superficie, rispetto ad altri suoi romanzi. Eppure anche questo … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Lascia un commento

Ho letto “Un giorno questo dolore ti sarà utile” di Peter Cameron

I pensieri sono più veri quando vengono pensati, esprimerli li distorce o li diluisce, la cosa migliore è che restino nell’hangar buio della mente, nel suo clima controllato, perché l’aria e la luce possono alterarli come una pellicola esposta accidentalmente. … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Lascia un commento

Ho letto “Cordata con sindaco” di Sergio Chiamparino e Valter Giuliano

Arricchito (si fa per dire….) da una prefazione di Luciana Littizzetto è uscito “Cordata con sindaco” libro-intervista raccolta da Valter Giuliano a Sergio Chiamparino, nel quale l’ex primo cittadino di Torino racconta le ‘sue’ montagne, dagli approcci giovanili alla palestra … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Montagna | Lascia un commento

Ho letto “Un grande gelo” di Arnaldur Indriðason

Ho stentato a leggerlo e quindi lo considero inferiore agli altri romanzi sulle inchieste di Erlendur Sveinsson. Forse per il freddo (e quando mai l’inverno non è gelido in Islanda…) che fuoriesce da ogni riga delle 300 pagine o forse … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Lascia un commento

Ho letto “E’ tempo di uccidere” di Lawrence Block

Matthew Scudder riceve un “regalo” da un certo Spinner, un ricattatore di professione. Si tratta di tre dossier con i quali il delinquente tiene sotto scacco altrettanti personaggi di New York: un facoltoso imprenditore, una bellona andata in sposa ad … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Lascia un commento

Ho letto “Le colpe dei padri” di Lawrence Block

Dopo il diciassettesimo libro della serie, “L’ottavo passo” – 2011, con il quale sono entrato in contatto con Matthew Scudder, riprendo dall’inizio le storie di questo atipico investigatore. Il primo è “Le colpe dei padri”, del 1976, uscito nei Gialli … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Lascia un commento

Ho letto “I terribili segreti di Maxwell Sim” di Jonathan Coe

Già il cognome del personaggio – Sim, come la card del telefonino – la dice lunga sugli stereotipi (negativi) dei nostri tempi di cui è costellata la storia: internet, facebook, google, il navigatore satellitare. “Spesso, come sono arrivato a capire … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Lascia un commento

Ho letto “Nero su bianco” di Rubén Gallego

“Come sempre nella vita, a un periodo bianco ne segue uno nero, dopo un successo vengono le delusioni. Tutto cambia e deve cambiare. Così dev’essere, così va il mondo.” Ma attenzione, Rubén Gallego ribalta la comune concezione del bianco e … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Lascia un commento

Ho letto “A Mosca, a Mosca!” di Serena Vitale

Per me è un libro di ricordi e di rimpianti. Miei. E spiego perché. Cominciamo dai rimpianti. Serena Vitale mi ha fatto capire come sarebbe stata la mia vita se a una laurea in lingua e letteratura russa – presa … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | 2 commenti

Ho letto “Il narratore ambulante” di Mario Vargas Llosa

La scissione fra la teoria e la pratica, fra le intenzioni e i fatti, è l’emblema del sottosviluppo Non sapevo nulla dei Machiguenga. Ora so che sono una tribù dell’Amazzonia peruviana e molto altro. Merito di questo bel libro di … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Lascia un commento