Archivi del mese: giugno 2015

Ho letto “Titoli di coda” di Petros Markaris

I tedeschi hanno un rapporto erotico con il loro lavoro; al contrario i greci lo considerano una maledizione. E’ paradossale leggere in  questi giorni l’ultimo libro di Petros Markaris. La Grecia è veramente ai titoli di coda, come lo è … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Politica | Lascia un commento

Ho letto “Viaggio in Portogallo” di José Saramago

Mai nessuna mia lettura fu così tempestiva e propizia. Mi ha impegnato tutto il mese di maggio, alla vigilia di un viaggio, all’inizio di un’estate che auspico foriera di altri viaggi, nell’attesa di quell’altro, l’ultimo, quello definitivo, obbligatorio, che spero … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Viaggi | 1 commento

Ho visto “Le regole del caos” di Alan Rickman

Una paesaggista alla corte di Luigi XIV, Sabine de Barra. E’ un’anomalia che sia una donna a svolgere tale compito e la cosa suscita subito le invidie e le rimostranze dei giardinieri di palazzo. Diciamo che Madame de Barra ha … Continua a leggere

Pubblicato in Cinema | Lascia un commento

Ho letto “La giostra degli scambi” di Andrea Camilleri

Che può fari un omo che torna a la sò casa alli setti del matino, doppo ‘na nuttata vigilante e che avi un appuntamento con il sò superiori per le novi a Montelusa? Che dire del nuovo Montalbano, che non … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Lascia un commento

Ho letto “Ventiquattro ore nella vita di una donna” di Stefan Zweig

Invecchiare non significa altro che non aver più paura del proprio passato. Scrittore tra i più prolifici, Stefan Zweig è stato sempre molto saccheggiato dal cinema. Persino Wes Anderson si è ispirato alle sue opere, non una in particolare, dedicandogli … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Lascia un commento