Archivi categoria: Politica

Ho letto “Cecità” di José Saramago

Quella notte il cieco sognò di essere cieco. Leggere Cecità negli stessi giorni in cui l’Italia e il mondo sono infettati dall’epidemia (o pandemia?) di Coronavirus è stata un’esperienza davvero notevole. Di questo libro si è parlato molto perché è … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Politica, Società, Uncategorized | Contrassegnato , | 2 commenti

Ho letto “L’orologio” di Carlo Levi

C’era stato un momento in cui gli uomini si erano sentiti tutti uniti fra di loro e col mondo, e avevano visto la morte e vissuto in un’aria comune. Questo momento non era finito del tutto. Sono sempre più colpito … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Politica, Società | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Ho letto “Una primavera difficile” di Boris Pahor

Non è forse un relitto, ormai, quel che resta di un uomo dopo il diluvio universale? Grande vecchio della letteratura europea (non solo slovena) Boris Pahor si avvia a compiere 107 anni ed è ancora lucido. È un prezioso testimone del … Continua a leggere

Pubblicato in Francia, Libri, Politica, Società | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Non c’è “Cuore” senza “Testa”, direbbe il Mantegazza

Dopo aver letto L’anno 3000, romanzo fantascientifico ma non troppo di Paolo Mantegazza (Monza 1831 – Lerici 1910), medico fisiologo, antropologo, divulgatore scientifico e culturale, scrittore, mi ero ripromesso di leggere Testa, l’altro suo unico scritto letterario e non scientifico. Amico … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Politica, Società | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Ho letto “Quando il mondo si fermò ad ascoltare” di Stuart Isacoff

Una pagina importante della storia politica del XX secolo è raccontata in questo libro del musicologo Stuart Isacoff. Correva l’aprile 1958 quando a Mosca si svolse la prima edizione del concorso pianistico e violinistico intitolato a Pëtr Il’ič Čajkovskij. Si era … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Musica, Politica | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

“Mai morti” un monologo sempre attuale

Prodotto dal Teatro della Cooperativa, Mai morti è stato scritto da Renato Sarti ed è interpretato da Bebo Storti, attore drammatico (è stato l’avv. Coppi nel film Il traditore di Marco Bellocchio), ma lo ricordo in tante interpretazioni comiche ad … Continua a leggere

Pubblicato in Politica, Teatro, Torino | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Ho letto “M. Il figlio del secolo” di Antonio Scurati

Non m’importa se ha vinto il Premio Strega. Non sposta una virgola rispetto a ciò che ho letto. Spero solo che serva a farlo leggere a qualcuno in più. Lo merita. E’ un libro impegnativo, corposo, non solo per le … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Politica | Contrassegnato , , , , | 3 commenti

Ho letto “Il libro di Talbott” di Chuck Palahniuk

Aveva infinitamente ragione John Adams, secondo presidente degli Stati Uniti d’America 1797-1801, quando scrisse “Ricordate che la democrazia non dura mai a lungo. Ben presto si sciupa, si sfinisce e si uccide“. Parte da questa citazione Chuck Palahniuk per presentare … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Politica, Società | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Ho letto “Visioni democratiche” di Walt Whitman

Walt Whitman è stato il grande cantore della ‘democrazia’ americana. L’incipit di Song of Myself (I celebrate myself, and sing myself, And what I assume you shall assume,  For every atom belonging to me as good belongs to you) credo sia … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Politica | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Ho letto “Il sistema periodico” di Primo Levi

…e ci spiegarono che il fascismo non era soltanto un malgoverno buffonesco e improvvido, ma il negatore della giustizia. Non è mai troppo tardi per avvicinarsi a un grande libro. Primo Levi era per me quello di Se questo è … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Politica, Torino | Lascia un commento