Archivi autore: riccardo

Ho letto “Tramonto di un cuore” di Stefan Zweig

Ma come la malattia esiste prima di manifestarsi apertamente, così il destino non comincia solo quando diventa realtà visibile e concreta. Esso impera nello spirito e nel sangue assai prima che dall’esterno arrivi all’anima.  Il cuore che tramonta è quello del vecchio … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Ho letto “Forse ho sognato troppo” di Michel Bussi

Chiaro. Il dio burlone non poteva accontentarsi. Vuole arrivare fino in fondo… Lo stesso volo durante il quale la mia vita è precipitata. Il volo su cui è cominciato tutto. Se la non verosimiglianza è una delle caratteristiche delle storie … Continua a leggere

Pubblicato in Francia, Libri | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Ho letto “Possiamo salvare il mondo, prima di cena” di Jonathan Safran Foer

Quando serve un cambiamento radicale, molti sostengono che sia impossibile indurlo attraverso azioni individuali, per cui è inutile provarci. È vero invece l’esatto contrario: l’impotenza dell’azione individuale è la ragione per cui tutti devono provarci. Leggere questo libro mentre sono recluso … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Società | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Ho letto “Le passeggiate del sognatore solitario” di Jean-Jacques Rousseau

Che cosa c’è da stupirsi se amo la solitudine? Vedo soltanto rancore sui volti degli uomini, mentre la natura mi sorride sempre. Sia che lo si chiami Le passeggiate del sognatore solitario o Le fantasticherie del passeggiatore solitario, più aderente … Continua a leggere

Pubblicato in Francia, Libri | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ho letto “Cecità” di José Saramago

Quella notte il cieco sognò di essere cieco. Leggere Cecità negli stessi giorni in cui l’Italia e il mondo sono infettati dall’epidemia (o pandemia?) di Coronavirus è stata un’esperienza davvero notevole. Di questo libro si è parlato molto perché è … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Politica, Società, Uncategorized | Contrassegnato , | 2 commenti

Ho letto “Novella degli scacchi” di Stefan Zweig

…un uomo, un uomo di intelletto che per dieci, venti, trenta, quarant’anni, senza impazzire, dedica sempre e di continuo tutta la potenza della propria capacità di riflessione al ridicolo compito di mettere all’angolo un re di legno su una tavola di … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , | Lascia un commento

Ho letto “L’orologio” di Carlo Levi

C’era stato un momento in cui gli uomini si erano sentiti tutti uniti fra di loro e col mondo, e avevano visto la morte e vissuto in un’aria comune. Questo momento non era finito del tutto. Sono sempre più colpito … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, Politica, Società | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Ho letto “Il quaderno rosso” di Michel Bussi

Braccialetto verde se paghi cinquemila euro, blu se ne paghi settemila e rosso se ne paghi diecimila. Mi capita talvolta di alternare a letture ‘alte’ o importanti, qualche libro di pura evasione. Anche da questi c’è da trarre qualcosa di … Continua a leggere

Pubblicato in Francia, Libri, Mare | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ho letto “Il bruto” di Panaït Istrati

Le nazioni pregano Dio in molti modi, ma lo pigliano tutte in giro in un unico modo. Scrittore rumeno in voga negli anni ’20 e ’30 del secolo scorso, salvo essere ripubblicato in Italia negli anni ’90, ho incrociato Panaït … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Ho letto “Una primavera difficile” di Boris Pahor

Non è forse un relitto, ormai, quel che resta di un uomo dopo il diluvio universale? Grande vecchio della letteratura europea (non solo slovena) Boris Pahor si avvia a compiere 107 anni ed è ancora lucido. È un prezioso testimone del … Continua a leggere

Pubblicato in Francia, Libri, Politica, Società | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento